Città di Dubrovnik

Un museo a cielo aperto e sotto la tutela del santo protettore San Biagio, incoronata da una cinta muraria lunga 1.940 metri, dentro la quale custodisce un ricco patrimonio storico. Sì, parliamo di Dubrovnik, città che fu una tra i più piccoli, ma molto importanti stati commerciali marittimi sul Mediterraneo (Repubblica Ragusea). Il passato burrascoso della città viene raccontato nella sua via principale, nei musei, nelle gallerie d’arte e nei suoi bastioni.

Incominciate la vostra visita alla città partendo dallo Stradun o Placa come lo chiamano gli abitanti, che si protende tra le due porte cittadine, la Porta Pile e la Porta Ploce. Il nome Stradun è di origine veneziana e denomina una grande strada o stradone, mentre il nome Placa, originariamente latino, vuol dire ‘luogo di eventi pubblici più importanti’, cioè piazza. Lo Stradun o Placa (leggi plaza) comprende un grande numero di monumenti storici dentro le mura cittadine. Entrare nel nucleo antico della città dalla Porta di Pile è un’occasione ideale per salire sulle mura centenarie. Trovate il tempo per visitarle e fare una passeggiata lungo i suoi 1.940 metri, per vedere tutte e quattro le fortezze (Minčeta, Revelin, Lovrijenac e la fortezza di San Giovanni) e godervi il panorama della città che scorrerà davanti a voi. Munitevi di buone scarpe, una bottiglia d’acqua e della macchina fotografica per poter documentare il vasto panorama sulle incantevoli isole Elafiti che emergono dal Mare Adriatico.

Scendendo le mura al punto dal quale siete saliti, troverete un po’ di refrigerio alla Fontana Maggiore di Onofrio che fu eretta per simboleggiare i lavori compiuti dell’acquedotto comunale. Arricchita da 16 rilievi di mascheroni dalle cui bocche zampilla l’acqua che offre refrigerio nelle calde giornate estive. Onofrio della Cava costruì anche la Fontana Minore di Onofrio al lato est dello Stradun. Dalla Fontana Maggiore di Onofrio fino al campanile cittadino, ogni vostro passo sarà un’emozione. Il campanile cittadino vi chiamerà battendo l’ora dai suoi 31 metri. Una volta in Piazza Luža, vi trovate nel luogo con il maggior numero di monumenti e con i palazzi più significativi di Dubrovnik. Da qualunque parte vi volgete, sarete attirati da qualche monumento. Vedrete il famoso stendardo Libertas che sventola dall’alta colonna di pietra con il leggendario cavaliere medievale con la spada, nota come Colonna di Orlando. Alle sue spalle la Chiesa di San Biagio. Date un’occhiata al suo interno, accendete una candela e sentite il profumo dell’incenso. Vedrete la statua di San Biagio, l’orgoglio della città di Dubrovnik e suo protettore, che nella mano sinistra regge un modellino della città medievale. Uscendo dalla Chiesa di San Biagio, sicuramente attirerà la vostra attenzione il Palazzo Sponza che oggi custodisce il preziosissimo Archivio storico raguseo.

Se vi trovate a Dubrovnik nei mesi estivi, avrete l’occasione di vedere splendere la città in tutta la sua bellezza durante il Festival estivo di Dubrovnik (Dubrovačke ljetne igre), quando la città diventa un palcoscenico tanto alla luce del sole quanto sotto le stelle. Il nucleo antico della città diventa un palcoscenico creativo che unisce il passato al presente, regalandovi una singolare esperienza culturale!

Degustate la cucina tradizionale della Dalmazia Meridionale che si basa su ingredienti freschi di giornata, preparati in modo semplice, casalingo e arricchiti con l’olio d’oliva. Regalatevi il piacere di gustare le ostriche di Ston che assieme ai vini autoctoni Dingač e Postup daranno un’armonia di sapori al vostro palato! Deliziatevi con dolci ragusei originali, arancini, mandorle tostate o con la rožata (rosata) di Dubrovnik. Se volete vedere com’è la vera vita dei Ragusei, visitate il mercato e sentite il profumo, toccate e fate sentire al vostro palato il cibo che si trova ogni giorno sulla loro tavola famigliare.

Con un po’ di coraggio superate la distanza di 778 metri, per arrivare con la funivia, in soli quattro minuti, sulla cima del Srđ, monte alle spalle di Dubrovnik, dal quale si gode un panorama senza eguali della città, con lo sfondo del Mare Adriatico e le isole che si stagliano all’orizzonte. Accanto alla vista panoramica davvero unica, sul Srđ potete anche visitare la fortezza Imperial in cui oggi si trova il Museo della Guerra Civile. Rinfrescatevi al ristorante, godendovi la vista delle mura cittadine e di tutta la città.

Nel programmare le vostre vacanze, sognate un mare cristallino, spiagge incantevoli, lecornie e attrazioni culturali e naturali? Rilassatevi sotto i caldi raggi del sole, sulle bellissime spiagge del Camping Solitudo, che è il posto ideale per unirvi alla natura, ma anche un ideale punto di partenza per esplorare la città. Nella città di Dubrovnik troverete luoghi di interesse culturale, ricchezze naturali e i sapori della tradizione. Per descrivere Dubrovnik non bastano le parole. Vi lasciamo il piacere di scoprirla e sentirla per poter conoscerla veramente!