L’isola di Arbe

Tra numerosi segreti e incantesimi dei tempi passati, nacque l’isola di Arbe, l’isola della felicità con i suoi quattro campanili che vi sedurrà con il canto delle cicale. Ad ogni passo che farete sarete sempre più convinti di essere arrivati in un’oasi di riposo, sia per fare bagni e prendere il sole, sia per una vacanza più attiva oppure per conoscere la storia.

La sua scogliera rocciosa e brulla si immerge nel Mare Adriatico mentre folte pinete e cespugli profumati arricchiscono la costa occidentale dell’isola e si protendono verso l’orizzonte. Su quest’isola ognuno può trovare una spiaggia di sabbia per sé. L’isola di Arbe è ricca di baie appartate, spiagge per naturisti, per famiglie, ma anche per gli animali da compagnia. Sono tutte bagnate da un mare cristallino, caldo e non troppo fondo.

Se vi doveste annoiare nelle lunghe ore di ozio sulle spiagge paradisiache, partite alla scoperta di ogni singolo angolo di quest’isola percorrendo le piste ciclabili. L’isola vi farà ritornare nel Medioevo grazie alla Fiera di Arbe (Rapska fjera) dove insieme ai paesani potrete testimoniare dei tempi passati. Assistendo a questo avvenimento unico, rivivrete i tempi bui del Medioevo conoscendo i laboriosi artigiani ed i loro mestieri, i divertimenti e le usanze popolari.

Andando verso nord potrete visitare l’isola Calva (Goli otok), piccola isola non lontano da Arbe, dai versanti rocciosi e quasi privi di vegetazione, gole profonde e scoscese. Ma l’isola non è conosciuta solo per il suo candore abbacinante dei suoi sassi bensì anche per il più famigerato campo di concentramento in Europa dopo la seconda guerra mondiale dal quale era impossibile scappare.

Lasciate la terraferma e venite sull’isola di Rab dove proverete piacere sulle sue numerose spiagge oppure fate un viaggio nel Medioevo e vi innamorerete di quest’isola, della sua gente e della sua storia!