L’Isola di Pago

Pago, l’isola dal paesaggio roccioso e dalla vegetazione scarsa con qualche filo d’erba mediterranea, è un’isola croata dalla tradizione scritta con la penna della storia. Le sue roccie e l’aspetto aspro nascondono un ricco patrimonio culturale e folcloristico che quotidianamente vive nelle vie della città di Pago.

Dilettatevi nel ritmo del folclore di Pago, nel kolo o tanec, ballo che rappresenta l’incontro di una ragazza con un ragazzo, in costume folcloristico, che con battiti di mani e giravolte attirano l’attenzione per chiamare ad unirsi a loro. Se siete una persona che preferisce osservare, sicuramente sarete attratti dalle scaltre mani di donne che lungo le vie lavorano il più famoso simbolo di Pago, il merletto di Pago. La lavorazione del merletto in questa località è iniziata già nel XV secolo e grazie alle suore è stato conservato fino a oggi, continuando ad insegnarlo a tutti gli interessati. Col tempo il merletto è diventato un oggetto decorativo autonomo che si distingue per l’eccezionale bellezza dei suoi motivi, per la qualità e la tradizione plurisecolare nonché per la tecnica di ricamo. Apprezzata la tecnica di ricamo nella città di Pago, apprestatevi ora a conoscere un elemento importante della storia di questi luoghi – il muro a secco, che rappresenta la difficile vita dei contadini e dei pastori. I muri a secco fuono eretti come confini tra i pascoli e dovevano essere abbastanza alti dimodoché le pecore non potessero oltrepassarli saltando e abbastanza solidi perché la forte bora non potesse buttarli giù. La loro solidità li ha conservati e sono ancora presenti su tutta l’isola rocciosa e brulla.

L’isola di Pago non è soltanto un paradiso terrestre culturale ma anche gastronomico. Il formaggio di Pago è il tesoro gastronomico dell’isola, dal ricco sapore, grazie al sale marino portato dalla bora, sparso sui pascoli ricchi di erbe medicinali e aromatiche. La protagonista di questo mondo di buongustai è sicuramente la carne di agnello di Pago che per secoli ha cresciuto generazioni ovini e dato loro da mangiare. La specificità che contraddistingue l’agnello di Pago è determinata dalla posizione dell’isola e dalle sue caratteristiche che hanno costretto questi animali a dover sopravvivere sulla pietra avara, con venti violenti e insopportabili calure estive. Questa lecornia potete degustarla nelle numerose konobe che accanto alla carne di agnello vi offriranno anche il formaggio fatto in casa. I sapori dell’isola sicuramente li ricorderete per sempre!

Volendo divertirvi senza limiti, provare sport adrenalinici e godere su spiagge bellissime, non dovete assolutamente lasciare l’isola senza aver visitato Zrće, baia naturale di ciottoli, con numerosi club e attività, specialmente per i giovani. L’isola di Pago nasconde molti segreti – i muri a secco, il pizzo, il formaggio, la carne di agnello e l’indimenticabile vita notturna, ma qui ci sono altri segreti custoditi nelle insenature boscose dell’isola – Camping Šimuni, campeggio che si estende su dolci pendii coperti da boschi di leccio e pino, e Camping Straško, il vostro ritorno alla natura.

Guardando l’isola di Pago dalla costa, è difficile immaginare che il deserto roccioso possa avere quel perfetto connubio tra gastronomia, storia, bellezze naturali e divertimento che non vi lascerà indifferenti.