L’isola di Mljet

Mljet, isola intatta, dai singolari fenomeni naturali, vi condurrà in un mondo di segreti e leggende che subito all’inizio stuzzicherà la vostra immaginazione e vi spingerà ad esplorare il mondo di valorosi eroi e miti.

Il versante nord-occidentale è stato proclamato Parco Nazionale ed è particolare per i due laghetti salati e per le numerose specie endemiche e in pericolo di estinzione che ospita. Se lo visitate, davanti a voi si presenta un lago in mezzo all’isola, e in mezzo al lago l’isolotto con un monastero benedittino del XII secolo, dedicato a S. Maria. Un’immagine che sembra presa da una fiaba, che ne dite?

Sicuramente conoscete il valoroso eroe Ulisse e la sua avventura in mare. È proprio a Mljet che la mitologia greca vi viene offerta sul palmo della mano. Perché? La leggenda narra che Ulisse, dopo un naufragio, arenò sulla pittoresca isola di Mljet, dove fu fatto prigioniero dalla dea del silenzio, della quiete e della bellezza, la ninfa Calypso. Innamoratasi di Ulisse, lo tenne per lunghi sette anni in una grotta, finché non lo liberò per ordine di Zeus. Il sito più famoso legato a questa leggenda, è la grotta di Ulisse, sommersa dal mare e collegata al mare aperto da una galleria naturale. Immergetevi nella grotta oppure visitatela con un battello e godetevi i riflessi pomeridiani del sole sul mare.

Se visitate l’isola nei mesi estivi, avrete la possibilità di godervi un avvenimento culturale che alle bellezze naturali unisce note musicali e scene teatrali. Il luogo più attraente è sicuramente l’isoletta di S.Maria, che durante le esibizioni si trasforma in palcoscenico sotto le stelle.

L’isola ideale per qualsiasi tipo di vacanza, attiva, alla Robinson o per buongustai, vi accoglierà calorosamente in qualsiasi momento dell’anno. Venite e accertatevi da soli se Ulisse si innamorò davvero della ninfa oppure delle bellezze della verde oasi piena di mistero in mezzo all’Adriatico.