L’isola di Cherso

Cherso è un’isola che con la sua posizione chiude il Golfo del Quarnero mentre lo sguardo spazia fino alla penisola istriana. La sua costa frastagliata è ricca di tranquille baie e insenature e imponenti scogliere ripide e aspre. Trastullati dal canto del mare, sentite il profumo di erbe aromatiche che si difonde sull’isola e lo sguardo dall’alto ci fa percepire i lineamenti delle altre isole dell’Adriatico.

Nel cuore del montuoso entroterra la bellissima veduta del Lago di Aurana (Vransko jezero) vi toglierà il fiato. Il lago raggiunge i 74,5 metri di profondità con una ricca flora e fauna. Il Lago di Aurana è un’importante risorsa d’ acqua dolce e per questo l’accesso è rigorosamente vietato.

Cominciate a conoscere l’isola attraverso le sue cittadine! Alcune sono sorte su rocce giganti, altre in baie nascoste. Al riparo della potenza del mare, la città di Cherso è segnata da una storia difficile che ha lasciato tutta una serie di monumenti di valore, testimonianze dei tempi passati. Inoltratevi nel labirinto di strette vie circondate da alte case che si appoggiano una sull’altra come se riposassero dopo un burrascoso passato. Non si può evitare di visitare il piccolo paese di Orlec perché proprio a Orlec l’isola deve la sua singolarità. Infatti in questo paese si trova l’ultimo habitat del grifone, uccello rapace protetto dalla legge, la cui apertura d’ali è uno spettacolo da non perdere. Se vorreste vedere il suo maestoso volo, il periodo migliore per visitare l’isola è ottobre perché è allora che questi uccelli volteggiano nel cielo in coppia, uno accanto all’altro, in un volo nuziale.

Sebbene si chiami Lubenice che in croato vuol dire angurie, questo piccolo villaggio vi offrirà sicuramente un refrigerio migliore delle angurie con le quali ci rinfreschiamo nei caldi mesi estivi. È situato su uno scoglio a 378 metri sopra il livello del mare, dal quale potrete ammirare il Lago di Aurana e il litorale istriano bagnato dal mare azzurro. Rinfrescante, che ne dite? Abbassate lo sguardo verso il mare e scorgerete l’ incredibile tavolozza di colori della natura: la dolcezza dei verdi pini e il biancore dei ciottoli bagnati dalla freschezza turchina del mare. La spiaggia nascosta ai piedi del villaggio è un dolce tormento per tutti, perché arrivarci è una vera avventura. Anche se è un piccolo villaggio insulare, il massimo della cultura lo vivrete proprio qua, rilassandovi alle Serate di Lubenice. È un avvenimento musicale che comprende vari periodi musicali, dalla musica classica rinascimentale al canto di gruppo corale.

Unitevi al canto, adagiate lo sguardo sulla quiete del lago e ascoltate il mare agitato che sbatte sugli scogli ai piedi del villaggio. Godetevi il volo dei grifoni e ricordatevi di ciò che avete vissuto su quest’ isola perché una cosa è sicura – sarete tentati di ritornare a Cherso!